Istituzione - ProLoco San Giorgio delle Pertiche

Vai ai contenuti

Istituzione

Fiera di Arsego
Istituzione
Come e quando nasce la Fiera di Arsego del Comune di San Giorgio delle Pertiche Pd.
Istituzione della Fiera

Tratti dal libro di Bruno Caon e Rino Grandesso

I Soranzo di antica e nobile stirpe veneta, ebbero molti beni in vari parti della terraferma e soprattutto a Nord di Padova e a Sud di Treviso. Diverse le loro proprietà nella zona di Camposampiero, dove furono nominati ben tre podestà di questa famiglia: Ettore (1452), Antonio (1723), e Sebastiano (1779).
Nel 600 risultavano fra i primi possidenti delle terre che si allineavano lungo il Piovevo, fino a Villa del Conte, insieme ai Morosini e ai Dolfin. Verso il 700, invece, notiamo una regressione delle loro proprietà. Forse fu proprio per dare una svolta alla loro perdita di potere, che nel 1747 i due fratelli Zanne e Bertucci Soranzo decisero di puntare sul commercio e lo scambio di prodotti agricoli, con l’istituzione di una annuale Fiera da tenersi nella loro villa di Arsego, sotto la podestà di Camposampiero.
L’istanza viene presentata direttamente al doge di Venezia, Pietro Grimani dai nobili Saranzo di Arsego 1l 23 dicembre del 1746.
Nel 1747, dunque, il 23 agosto il doge Pietro Grimani concede la Fiera, richiesta da fratelli Soranzo quattro mesi prima, da tenersi con le debite regole “alla terza domenica di ottobre di ogni anno”. Il permesso col sigillo del doge viene riportato a mano dall’agente dei Soranzo, Francesco Bassanello dall’Arsego, presso il Capitano di Padova, Luigi Fuscareno, il giorno 2 settembre 1747. Dopo il vaglio della “Camera” del “Senato”, dei “revisori delle entrate pubbliche”, l’autorizzazione viene vidimata e accolta dal podestà. Il segretario la trascrive diligentemente nel verbale di archivio e viene così consegnata alla storia l’atto di nascita ufficiale della Fiera di Arsego.
Concessione della Fiera di Arsego del doge Pietro Grimani, il 23 agosto 1747. (vedi manoscritto)
Dopo quarant’anni la Fiera viene confermata e legittimata col successo atto documentale il 16 ottobre del 1798, quando alla Repubblica di Venezia subentrò il Regno Austriaco, e dopo questa conferma non si hanno più richiami sulla legittimità dell’istituzione, che continua tuttora.
Testo che accorda il rinnovo della concessione della Fiera del 1798. (vedi manoscritto)
Pro Loco di San Giorgio delle Pertiche
Via Roma, 42
35010 - San Giorgio delle Pertiche (PD)
P.Iva 03516430281
C.F. 92034630282
Codice univoco per fattura elettronica: M5UXCR1



Created con WebSite X5
Torna ai contenuti